giovedì 27 ottobre 2011

PASTA CALAMARATA AL FORNO CON SALSICCIA

Lo so, la pasta calamarata, come si evince dal nome, va preparata con i calamari tagliati ad anelli, a mia discolpa posso solo dire che mi sono scelta un fidanzato che il pesce non lo sopporta, cosa volete farci, quando l’ho conosciuto non mi è venuto in mente di interrogarlo sui suoi gusti alimentari e anche se lo avessi fatto me lo sarei tenuto lo stesso, perché è un uomo fantastico, è molto intelligente, serio ma con un gran senso dell’umorismo, educato, decisamente forte, a volte pure un po’ troppo caparbio, infaticabile, coraggioso, realista, obbiettivo, insomma, un uomo vero, mi ricorda molto mio nonno, il mio adorato nonno Gino, non perché sia vecchio come lui eh, cioè un po’ si, lo è, però non ditegli che ve l’ho detto, in fondo ha solo una decina d’anni più di me! Mi ricorda mio nonno perché è un vero uomo d’altri tempi, di quelli che hanno bene presente quali sono i valori della vita, quelli veri, di quelli su cui puoi sempre contare e che non ti lasciano sola nei momenti difficili, di quelli che, una volta che li hai conosciuti, non puoi più farne a meno!



INGREDIENTI PER 6 PERSONE
500gr di pasta calamarata Verrigni
400gr di salsiccia
Trito di sedano, carote e cipolla
Sale
Pepe
Olio evo
Grana padano

BESCIAMELLA 
500gr di latte
30gr di farina antigrumi Molino Chiavazza
15gr di burro
Ho messo in un pentolino la farina e il burro e ho fatto scaldare a fuoco molto dolce mescolando continuamente con una frusta, dopo di che ho aggiunto piano piano il latte senza smettere di mescolare con la frusta fino ad ottenere un composto cremoso.

Per prima cosa ho messo a bollire abbondante acqua in una pentola capiente, ho salato, buttato la pasta e portato a cottura.
Mentre la pasta era in cottura ho preparato un trito con sedano, carote e cipolla, l’ho fatto stufare in poco olio e un goccio d’acqua nella wok, dopo di che ho aggiunto la salsiccia tagliata a pezzetti, un poco di pepe e ho fatto rosolare.
Ho scolato la pasta al dente, l’ho fatta saltare nella wok con la salsiccia per insaporirla.
Ho preso una teglia grande di alluminio e ho versato metà della besciamella sul fondo, ho aggiunto la pasta e ricoperto con la restante besciamella, un’abbondante spolverata di grana padano e messo in forno a 200° per 10 minuti coperto con la carta stagnola e per altri dieci minuti a teglia scoperta per far gratinare il formaggio.

17 commenti:

accantoalcamino ha detto...

Ciao, non ho mai usato questo formato di pasta, al forno poi dev'essere una delizia. Buona giornata, la mia un pò meno..è morto il micetto che avevo trovato :-(

accantoalcamino ha detto...

Ci stavamo commentando assieme :-)

Stefania ha detto...

nonostante la salsiccia credo che sia una pasta dal sapore abbastanza morbido, mi piace molto e di sicuro la rifarò. tanti baci

due bionde in cucina ha detto...

ciao cara, anche al mio non piace il pesce e io lo adoro....uffi...pazienza.....anche tu con le ricettine che camuffano il sapore del pesce!!!!!!
brava come sempre!!!!!
baci

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Che bella dichiarazione d'amore! Complimenti per la ricetta e non solo! ;) Un bacione!

Giovanna ha detto...

L'idea di una pasta che solitamente si abbina al pesce, condita con un sugo alla salsiccia mi piace. ^-^
Baci

renata ha detto...

Buonissima la pasta con la salsiccia!Io la mangerei sempre
Ma stupendo è l'elogio del tuo uomo!Un vero atto d'amore,d'amore vero!
Un bacione Mariangela

carla ha detto...

Io, come "la cavia", non mangio pesce e neppure crostacei, ma adoro questo formato di pasta, ne ho fatta una versione estiva con i peperoni. E comunque con tutte le altre qualità fai bene a tenertelo stretto!!!
Bacioni

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

che rinco avevo fra inteso il titolo credevo davvero ai calamari o poverinaaaaaaa come son messa male .. sarà perchè mi fà già fame ...e a vedere il tuo operato e da leccarsi i baffi e poi il formato e davvero curioso.. mi piace..
baci ad lia

Elvira Coot ha detto...

felice che ci sia altra gente che in preda alla fame (o al sonno) non avesse capito che si trattava di pasta e non di calamari :) Per fortuna é quasi venerdi! A presto!

Federica ha detto...

un piatto da leccarsi i baffi!baci!

Ale ha detto...

Buona Mari!!!

mariangela ha detto...

se hai trovato un uomo così vale la pena di rinunciare al pesce

Artù ha detto...

Io trovo che questa non sia una ricetta banale, ma una grande dichiarazione d'amore per il tuo uomo....deve essere molto fortunato lui ad aver trovato una donna come te!

Valentina ha detto...

Complimenti per il piatto cara ma sopratutto per le tue belle parole..sono contentissima per te per avere un uomo accanto che ti fa stare bene e perfetto per te..avete molta stima reciproca..siete molto fortunati entrambi.. Un abbraccio forte

Loredana ha detto...

Ad un uomo così si può perdonare anche di non amare un alimento...e poi a me piace molto questo utilizzo della calamarata!!
ciao loredana

Chiara ha detto...

un formato originale per una ricetta stuzzicante, me la segno.....buon weekend..