martedì 30 agosto 2011

CASONSEI ALLA BERGAMASCA


Pur essendo una bergamasca doc è la prima volta che mi cimento in questa preparazione, mi vergogno abbastanza a dirlo ma è vero, anche a casa di Nonna Luisa li ho mangiati pochissime volte, mia nonna preferiva fare gli gnocchi di patate o le tagliatelle al ragù quando le veniva voglia di impastare, però visto che fanno parte della tradizione della cucina del mio paese e che mi sono stati gentilmente commissionati dalla simpaticissima Lia, non potevo più tergiversare….e infatti eccoli qui!
Sono venuti bene e devo dire che mi sono ricreduta, sono anche veramente buoni, il ripieno è molto profumato e saporito, la pasta tirata molto sottile è leggera, insomma provateli, non ve ne pentirete!


INGREDIENTI PER 10 PERSONE (140 CASONCELLI)

PER LA PASTA
250gr di farina 00 Il molino Chiavazza
250gr di semola di grano duro Barilla
1 cucchiaino di sale
Acqua q.b. 
Nella ricetta originale andrebbero messe anche due uova, io non le ho messe.

In una ciotola ho mescolato le due farine e il sale e poco per volta ho aggiunto l’acqua (circa 300ml), quando l’impasto è diventato malleabile l’ho trasferito sul tavolo e ho continuato a lavorarlo per renderlo omogeneo; poi l’ho avvolto nella pellicola e lasciato in frigo a riposare.

















PER IL RIPIENO
100gr di pane grattugiato
1 uovo
100gr di grana padano
150gr di pasta di salame
100gr di trita sceltissima di bovino
10gr di amaretti
10gr di uvetta
½ pera spadona
Noce moscata
Scorza di un limone
Pepe
Sale
Burro















Ho messo in padella una noce di burro, la carne, la pasta di salame e la pera tagliata a dadini molto piccoli e ho lasciato insaporire per una decina di muniti.















Ho versato il tutto in una ciotola capiente e ho aggiunto il formaggio, il pane, gli amaretti sbriciolati, l’uvetta tritata e l’uovo e ho insaporito con la noce moscata, un po’ di pepe e un pizzico di sale.
















Una volta amalgamato bene tutti gli ingredienti del ripieno ho iniziato a tirare la pasta a uno spessore di circa 6mm















Ho ricavato dei dischi di 6cm di diametro e ho messo al centro un cucchiaino di ripieno

















Ho poi ripiegato il disco sul ripieno e ho chiuso bene il bordo






PER IL CONDIMENTO
Ho fatto diventare croccante dei dadini di pancetta e li ho messi da parte e, dopo aver sbollentato i casocelli in acqua salata per qualche minuto, li ho fatti saltare in padella con il burro e la salvia a fuoco vivace per un paio di minuti.
Ho impiattato i casoncelli e li ho spolverati con del grana padano e i dadini di pancetta croccante.

Nei giorni scorsi ho visto che Il Molino Chiavazza ha riproposto il contest sulle paste fresche regionali e voglio provare a partecipare con questa ricetta!! 



e partecipo anche al contest della dolcissima MerisPROGETTO BENEFICO PER FESTEGGIARE E RICORDARE L'UNITA' D'ITALIA



13 commenti:

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Noooo!!!! Non puoi farmi questo! Mi andrebbe proprio di provarli! Ma quindi nel ripieno c'è anche la pera? Fantastico! Bacione!

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

sto gongolando dalla felicità e dalla voglia di riassaggiarli ....ti ringrazio di cuore di avermeli fatti trovare e grazie per la citazione davvero grazie grazie grazie ...
ma sopratutto complimenti a te per la bellissima preparazione e per i vari passaggi e per le foto passo passo .... appena ho il tempo a mia disposizione li farò senza altro così stupirò anche mia sorella che abita li a bergamo ... e gustarmeli pian pianino ... complimenti di cuore carissima..
sei stata molto carina nel farmi questa sorpresa culinaria..
un abbraccio forte a te ...
lia

Maty80 ha detto...

invitanti ......
Ciao Matilde

Sara ha detto...

Niente e' come la pasta fatta in casa, io la faccio spesso e non posso resistergli... buoni i tuoi, li devo provare!

arabafelice ha detto...

Non li conoscevo, dalla lettura degli ingredienti già so che mi piacerebbero da morire!

Federica ha detto...

ciao! grazie della tua visita!! ricambio con piacere!! complimenti per questo piatto gustoso e saporito!!!a presto!ciao!

LAURA ha detto...

Complimenti ottimo lavoro!!! Li mangerei molto volentieri!!!

Chiara ha detto...

bella ricetta, spiegata davvero con cura, complimenti! buona giornata....

Cinzia ha detto...

aha! Eccoli qui nella tua versione, Brava!
Pensa, io non amo metterci uvette, amaretti e pera, ma chissà che ci mettono nei ristoranti delle nostre parti qunado li preparano, a me piacciono sempre tantissimo!

nonna luisa ha detto...

@Emanuela: si si anche la pera, davvero, hanno un profumo da capogiro!!

@Lia: cara te lo avevo detto che te li avrei preparati, adesso però tocca a te!! Voglio il tuo parere dopo che li avrai fatti e assaggiati!! Un bacione!!

@Maty80: ciao Maty, benvenuta!!

@Sara: hai ragione, la pasta fatta in casa ha una marcia in più! Provali poi mi farai sapere!!

@Arabafelice: grazie Stefania, se riesci a recuperare gli ingredienti provali, sono davvero buoni!!

@Federica: grazie per essere passata a trovarmi! Adesso che ti conosco ti tengo d'occhio!!

@Laura: grazie carissima!

@Chiara: grazie Chiara, una buona giornata anche a te!!

@Cinzia: Grazie per la visita!!
Nella mia cucina c'è anche un pò di influenza cremasca, il mio paese è in prov di bg ma geograficamente è più vicino a Crema che a Bergamo città, è probabile che vengano da lì gli ingredienti particolari. Però se ti capita provali così, sono veramente buoni!

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

avrai presto il mio parere al riguardo ai tuoi casonsei ... perchè ogni volta che accendo il pc i primi a vedere sono questi non sai come mi riempiano la vista a vedere questa goduria ma lo saranno di piu quando il mio stomachino si sazzierà di loro ...
SONO BUONISSIMIIIIIIII
un abbraccio forte forte da lia

lea ha detto...

Che buoni che sono! Complimenti per il bel blog

Anonimo ha detto...

Ma questi non sono forse i tortelli cremaschi?